Il Barrio Gotico

plaza-rey

Il quartiere più famoso di Barcellona, ovvero il Barrio Gotico, rappresenta anche la sua parte più affascinante. Un tour a piedi è un ottimo modo per scoprire le storie e le leggende che stanno dietro al quartiere più antico di Barcellona!

Scendendo Las Ramblas da Placa Catalunya, il Barri Gotic, o Barrio Gotico, è sulla vostra sinistra, e una volta qui vi addentrerete nelle stradine piccole e misteriose fino a trovare la luminosa piazza della  cattedrale e Placa Reail.

Ma la vera bellezza del quartiere gotico è proprio nei suoi vicoli: ci sono così tante stradine per passeggiare che e’ virtualmente quasi impossibile  fare lo stesso percorso due volte!

La parte preferita del Barri Gotic per tanti è l’area tra Plaza Reial e il lungomare. Anche se ci si aspetta che questa zona sia strapiena di turisti, in qualche modo qui potete sfuggire le orde di visitatori che occupano la Rambla.

La cattedrale Seu
Sebbene linterno delll’imponente cattedrale è impressionante, una gita nei vicoli tranquilli lungo le sue mura esterne offre ugualmente piacevoli sensazioni “medievali” all’aperto. In particolare, a Carrer del Bisbe con il suo ponte neo-gotico letteralmente appeso sopra la strada e a Plaça Sant Felip Neri, con la sua fontana e le pareti forate di proiettili, è possibile sedersi e godere di tutto ciò che gli immancabili artisti di strada vi offrono.
Els Quatre Gats
Questo Cerveseria neo-gotica è un’istituzione nel Barrio Gotico. Risale al 1890 e, dopo aver tenuto una delle prime mostre di Picasso, è sempre stato un popolare bar per  gli artisti.
Le torri umane e danza Sardana  in Plaça Jaume
Il momento migliore da catturare sono gli sbalorditivi castelli umani – i Castellers – evento che arriva durante il Festival La Merce a fine settembre. Guardare i corpi salire agilmente in cima alle piramidi di braccia e gambe  dai tetti dei palazzi neoclassici di Plaça Jaume è una meraviglia per gli occhi! Durante tutto l’anno si può ancheassistere alla danza Sardana, esattamente ogni Domenica pomeriggio.

Plaça del Pi
A due passi dalla frenetica Las Ramblas si trova una delle più belle piazze di Barcellona, amata da tutti per la sua architettura, i negozi e l’atmosfera rilassata. All’ombra di una delle più belle chiese gotiche della città ci sono bancarelle, artisti, sedie a sdraio e terrazze dei caffè refrigerate per cullarsi in uno stato piacevole di relax.

 El Call, il quartiere ebraico
Prima che l’Inquisizione prendesse in una morsa Barcellona, i mercanti ebrei hanno giocato un ruolo importante nella vita della città. Situato tra la cattedrale, Plaça Jaume e Plaça del Pi, El Call è la loro eredità urbana, un bel labirinto di vicoli, i cui punti salienti sono la Sinagoga Sindaco – una sinagoga abbandonata nel 14 ° secolo – e il Centro d’Interpretació del Call – un museo sulla vita ebraica nella Barcellona medievale.

Museu d’Historia de La Ciutat
Affacciato sulla Plaça del Rei, dove Colombo presumibilmente avrebbe fatto una gloriosa ricomparsa dopo il ritorno dal Nuovo Mondo, il Museo di Storia della Città è piena di resti romani e  tesori secolari. Esso ripercorre la storia della città dai primi insediamenti iberici fino al suo periodo d’oro come un porto medievale, attraverso la conquista da parte dei Visigoti e Mori.

Plaça del George Orwell
Questa piazza è una fetta della Barcellona alternativa. Conosciuto anche come Plaça del Tripi (Piazza Trippy), ha un monumento postmoderna bizzarro al suo centro, un bar pieno di credenze tra le piu’ eccentriche di Barcellona e la presenza di un gran numero di telecamere di sicurezza e furgoni della polizia che tengono d’occhio imbrogli e borseggiatori.

Shopping nel Barrio Gotico

A vagare in vicoli del Quartiere Gotico si trovano miriade di negozietti vintage e locali underground sall’inizio di Carrer Avinyó e nelle strade circostanti. Per l’arte, bric-a-brac e curiosità, un tuffo nei negozi di antiquariato lungo Carrer de la Palla. Per le piastrelle tradizionali, ciotole o brocche, c’è un emporio di ceramica in Carrer Escudellers.

Be the first to comment on "Il Barrio Gotico"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*